mediaware

siti e web marketing

Sito web gratis? Pro e contro di un sito internet fai-da-te

Avere una presenza online oggi è una condizione che coinvolge miliardi di persone in tutto il mondo, sia a titolo privato che in ambito professionale.

Per una realtà produttiva o commerciale che ha come obiettivo quello di generare profitti è impensabile non occupare un proprio spazio nell'immensa vastità della rete.

Come è facile intuire, il sito internet è lo strumento più adatto ed immediato per conseguire questo scopo.

Spesso, però, l'impegno economico richiesto per lo sviluppo di un sito web non è alla portata di tutti, soprattutto nelle prime fasi di avvio di un'attività quando le spese da affrontare sono davvero tante ed il budget a disposizione limitato.

E allora perché non provare a creare un economico "sito fatto in casa"?

Sito internet fai-da-te

INDICE DEI CONTENUTI

Le piattaforme più famose per creare un sito web gratis.

Come creare un sito web da soli?

Su internet si possono trovare molti strumenti (gratuiti?) per costruire un sito internet fai-da-te.

I tool più diffusi sono questi (adesso te li elenco, poi ti spiego perché ho usato il punto interrogativo quando dico che sono gratis):

Visto quanti ce ne sono? E non li ho citati tutti.

Il punto però è questo: usare uno strumento gratuito per farsi da soli il sito web è davvero conveniente?

Quali sono i vantaggi di uno strumento gratuito per creare siti web.

Le piattaforme per sviluppare siti web gratis non sono tutte uguali; ciascuna ha le sue peculiarità e, di conseguenza, i suoi pregi ed i suoi difetti. Generalizzando, vediamo quali sono i principali vantaggi connessi all'uso di strumenti come questi.

Prima di tutto, ti permettono di essere online a costo zero (seppur con limitazioni di norma bypassabili aggiungendo opzioni a pagamento).

Spesso sono gratis anche per quanto riguarda l'hosting, ma entro certi confini (spazio e banda limitati, vincolo all'uso di sottodomini come, ad esempio, "tuodominio.worpress.com" oppure "tuodominio.wix.com", etc...).

Nella maggior parte dei casi sono intuitivi e semplici da usare (non è necessario che tu abbia nozioni di web design o programmazione): ti consentono quindi di creare un sito dall'aspetto professionale mettendo a disposizione tanti temi facili da installare (tra l'altro già adattati per il mobile).

In alcuni casi sono anche "SEO friendly" (come, ad esempio, WordPress additivato di Yoast, un apposito plugin per la SEO che, nella versione base, è gratuito): ti permettono cioè di agire su una serie di parametri che - se impostati correttamente - costituiscono un primo passo verso l'ottimizzazione del sito per i motori di ricerca.

Di solito, ti danno la possibilità di introdurre (moderatamente) nel tema codice HTML personalizzato.

Per la risoluzione dei problemi, poi, i più danno assistenza online 24 ore su 24 attraverso chat o forum dedicati dove intervengono esperti della piattaforma.

Nel caso di WordPress e Blogger di Google, puoi anche creare una copia di backup del sito per trasferire il contenuto su un'altra piattaforma.

Ma è tutto oro quello che luccica?

Giunto a questo punto ti sarai quasi convinto di aver trovato la soluzione giusta per creare il tuo sito web gratis: farselo da soli non sembra poi così complesso, vero?

Se permetti, credo che la questione vada posta in altri termini: non è tanto un fatto di "semplicità" (tutte le piattaforme che ho citato sono, come si suol dire, "monkey proof" - a prova di scimmia - o quasi), quanto di EFFICACIA!

La domanda è: un sito internet fai-da-te, fatto in casa, non professionale porta risultati?

Analizziamo i vantaggi che ho elencato nel paragrafo precedente e guardiamo il rovescio della medaglia.

Online a costo zero.

Ok, ma a che prezzo?

No, aspetta… perché mi parli di prezzo? non stavamo dicendo che è gratis?

Se ti accontenti di un pacchetto preconfezionato dove hai limitatissimi margini di manovra, sì! Ma poi?

Vuoi modificare il template? Devi passare alla versione Premium… e paghi.

Vuoi un dominio personalizzato? Non puoi, a meno che non cambi fornitore di spazio web… e paghi.

Vuoi più spazio perché il database del sito si espande? Vuoi più banda perché il sito è lento e Google lo penalizza? Devi accedere ad una soluzione hosting più performante… e paghi.

Sei sicuro che il sito sia proprio "tuo"?

Chi stabilisce le regole del gioco? Ovviamente la piattaforma (gratuita!) che stai usando.

Quindi, con buona probabilità:

  • non potrai installare alcun plugin;
  • non potrai modificare né il codice HTML, né il CSS.

É pur vero che i temi a disposizione non sono pochi, ma quelli sono! Puoi dire addio ad originalità, creatività e ad ogni forma di comunicazione personalizzata sull'immagine del tuo brand che vorresti (legittimamente) utilizzare anche sul sito web.

Da questo punto di vista, non è da sottovalutare anche il ruolo disturbante delle pubblicità che alcune piattaforme decidono di veicolare (e tu non puoi farci niente) attraverso il tuo sito, annunci e banner sui quali non hai alcun controllo!

E il posizionamento?

Abbiamo visto che certe piattaforme permettono il settaggio di alcuni parametri SEO di base: consentono, ad esempio, di impostare title e description delle pagine web, di mettere l’attributo alt alle immagini, etc… Ma questo cosa ha a che vedere con una strategia di ottimizzazione ad ampio respiro?

Avere il verde sul semaforo di Yoast garantisce di scalare le vette dei motori di ricerca?

Chiunque abbia un minimo di dimestichezza con l'argomento, sa che guadagnarsi un posto di rilievo nelle SERP di Google è tutt'altro che semplice!

Lo studio del target, degli intenti di ricerca e delle parole chiave per ottimizzare l'architettura del sito, impostare correttamente tutti gli elementi tecnici per una corretta seo on-page, scrivere contenuti adeguati alle specifiche esigenze del pubblico, cercare risorse esterne utili per costruire un profilo backlink di qualità… ma anche la cura di tutti i fattori indiretti che hanno un peso sulla strategia SEO. Mi riferisco alla user experience, alla velocità del sito ed alla sua responsività, alle garanzie di sicurezza per i dati degli utenti, etc...

Una volta si diceva: "tutto fa brodo!". Beh, in questo contesto, io direi "tutto fa SEO!".

E secondo te, un sito preconfezionato può veramente garantire tutto questo?

Sito web gratis: un mito da sfatare.

Ricapitolando… Un sito internet fai-da-te può essere una soluzione accettabile per cominciare ad essere online (apparentemente) senza spendere, magari nell'attesa di avere un budget più ampio a disposizione.

Attenzione però! Qui non si sta parlando di consistenza della spesa in valore assoluto (se vuoi avere un'idea dei costi, leggi il post "Quanto costa un sito internet?"), ma di avere una visione più ampia in termini di ritorno sull'investimento.

Evitare di impegnare risorse economiche è sempre un risparmio?

Intanto poniti questa domanda: per creare un sito web gratis è vero che non spendo un euro? La risposta è NO. Se sei un imprenditore, sai che il tempo è cosa assai preziosa: quindi, le ore che impegni per sviluppare il sito (sempre che tutto fili liscio e che non diventi matto a capire come funziona la strumento) chi te le ripaga?

L'altra questione fondamentale è: quanto ci perdo in termini di mancato guadagno?

Per quanto la soluzione "sito web gratis" possa essere vantaggiosa nei termini che ho descritto, a lungo andare ti posso garantire che non si rivelerà una scelta vincente e men che meno un'opzione competitiva.

I fattori sui quali agire per monetizzare le performance di un sito sono tanti, delicati e volatili: ci vogliono tanto impegno e tanta costanza per ottenere visibilità attraverso un buon posizionamento sui motori di ricerca, per catturare l'attenzione degli utenti, per instaurare e mantenere vivo con il tuo pubblico un dialogo proficuo tramite la continua produzione di contenuti utili ed originali da postare regolarmente sul blog aziendale.

Questi risultati si ottengono con il duro lavoro, le competenze e l'esperienza. Così come in qualsiasi altro ambito, anche sul web efficacia è sinonimo di professionalità: se rivolgersi ad una web agency professionista per la realizzazione del tuo sito web può sembrare un costo inutile, sul lungo periodo si rivelerà un investimento molto oculato.